Tre cose da non fare quando si vuole avviare un'attività: i consigli di Tory Johnson

I consigli di Tory Johnson

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Quando ho creato la mia prima impresa alla fine degli anni '90, non avevo né soldi, né una laurea né un'idea chiara su come avviare un'attività. Sapevo solo che volevo essere il capo di me stessa e che non potevo permettermi di fallire. Quindi ho capito cosa fare strada facendo.

Durante i successivi quindici anni ho creato due società multimilionarie che si occupano di donne e carriere. Ripensandoci, in parte per necessità e in parte per pura fortuna, ho evitato di fare alcune cose che ho poi scoperto essere tra i principali ostacoli per il successo di numerose piccole imprese.

Sono tre cose che non bisogna fare quando si sta cercando di avviare la propria attività.

1. Segretezza

Quando ho avviato la mia prima attività, Women For Hire, non sapevo niente del funzionamento interno dell'industria delle fiere per il lavoro. Sapevo solo che esistevano una marea di eventi, ma nessuno pensato specificamente per le donne. Ne ho parlato praticamente con chiunque, di solito per chiedere poi consigli e contatti e non ho mai pensato che qualcuno avrebbe potuto rubare la mia idea e creare una fiera del lavoro per le donne.

Eppure ho sentito più e più volte degli aspiranti imprenditori dire che avevano un'idea straordinaria per la loro attività, ma che non volevano dirlo a nessuno per paura che gliela rubassero. La mia risposta era sempre di rilassarsi: la maggior parte delle persone è troppo impegnata a occuparsi dei suoi problemi per andare in giro a rubare idee.

Non preoccuparti che qualcuno possa rubarti l'idea, cerca piuttosto di creare interesse attorno alla tua offerta. Solo parlandone con altre persone puoi ricevere consigli, opinioni, referenze e vendite in grado di aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

2. Organizzazione eccessiva

Quando ho lasciato il mio posto da impiegata, avevo due gemelli bebè e spese della casa da pagare, per cui sia io che mio marito dovevamo lavorare a tempo pieno. Non potevo concedermi il lusso di non ricevere uno stipendio mentre pianificavo nei dettagli la mia strategia. Dovevo utilizzarne una semplice: trovare 50 società che mi avrebbero pagato per partecipare alla mia nuova fiera del lavoro per le donne e pubblicizzare bene l'evento, in modo da avere partecipanti che si candidassero per i lavori disponibili. 

Piuttosto che pianificare in maniera eccessiva scrivendo e riscrivendo un lungo business plan ricco di dettagli, ho preferito cominciare ad agire e aggiustare la rotta strada facendo. Dopo qualche mese in cui mi sono data da fare, chiamando società tutti i giorni, tutto il giorno, per convincerle a far parte della fiera e facendo pubblicità indirizzata alle donne per assicurarmi la loro partecipazione, nacque Women For Hire e il mio primo evento fu un successo, dopo appena tre mesi da quando avevo lasciato il mio lavoro da impiegata.

3. Acquistare cose superflue

Al tempo non avevo soldi, quindi l'idea di affittare un ufficio non mi è neanche passata per la mente. Lavoravo invece su una scrivania Ikea economica nell'angolo della mia camera da letto, con un telefono fisso, un computer e un fax.

Nonostante stessi vendendo i miei servizi a dirigenti seduti in poltrone di pelle dietro a scrivanie di legno massiccio di società incluse tra le Fortune 500, nessuno di loro immaginava fossi seduta a casa, con i gemelli e la loro babysitter in salotto. Quando queste aziende si registravano per partecipare alla fiera, per nessuno dei dirigenti delle risorse umane con cui ho avuto a che fare era un problema inviare il pagamento al mio indirizzo di casa. Invece che "Appartamento 3A", la mia fattura riportava "Terzo piano". Ho sempre ricevuto gli assegni che mi inviavano.

Evita di comprare cose superflue e investi solo sul minimo necessario. Sarai in grado di migliorare le tue risorse successivamente, e questo di darà un grande senso di soddisfazione.


Avviare un'attività è un'esperienza unica, e per quanto si cerchi di evitarlo, le cose probabilmente non andranno mai esattamente come previsto. Da questi tre errori che non ho commesso quando ho iniziato ho tratto un insegnamento molto importante: è meglio accettare quello che capita, non ossessionarsi per cercare di fare tutto alla perfezione e ricordare che è più probabile che le persone cercheranno di aiutarti e non di metterti i bastoni tra le ruote. Quindi mantieni una mente aperta, un atteggiamento positivo e goditi l'esperienza!


Informazioni sull'autore

Tory Johnson conduce la famosa serie settimanale "Deals & Steals" su Good Morning America della ABC. Per più di dieci anni ha lavorato a stretto contatto con proprietari di piccole imprese e aspiranti tali per aiutarli a realizzare i loro sogni. Entra in contatto direttamente con Tory (in inglese) su Twitter e Instagram o su ToryJohnson.com.

Articoli correlati

Avviare un'attività

Dai un’occhiata alla nostra raccolta di articoli e scopri come avviare la tua attività
Leggi tutto

Come costruire un piano di marketing

Scopri come la creazione di un piano di marketing efficace è una delle cose più importanti che puoi fare per la tua azienda.
Leggi tutto