10 errori che rendono la tua presenza online meno professionale

Dato che il 36% dei clienti di piccole imprese trova fornitori ed esercenti tramite le ricerche su internet, è importante avere una presenza online. Ma come facciamo a sapere se stiamo dando la giusta impressione ai potenziali clienti che visitano il nostro sito web, i profili sui social media o gli elenchi locali online? È una domanda che si fanno in molti.

Per fare colpo su tutti i clienti online, ti sveliamo dieci errori che rendono la tua presenza sul web meno professionale, così da evitare le gaffe più comuni.

Dieci errori che rendono la tua presenza online meno professionale:


1. Avere un aspetto visivo incoerente

Non c'è niente di peggio che un'identità visiva troppo eterogenea. Ad esempio, quando una persona vede sul tuo sito web un logo e poi sulla pagina Facebook ne trova uno diverso, questa presenza online non uniforme comunica l'immagine di un'impresa disorganizzata o, peggio ancora, poco affidabile.

Per risolvere questo problema, o evitarlo completamente, usa gli stessi elementi per ciascun componente della tua strategia di web marketing. Utilizza un logo standard, stabilisci un tipo di carattere per la tua marca e usa un linguaggio simile, se non identico, nelle sezioni con le biografie dei componenti dell'impresa e dei contatti. La coerenza è fondamentale nel mondo online e, se offri un'immagine online uniforme, la tua impresa risulterà più credibile e affidabile.

2. Usare spazi online non di tua proprietà

Quando avvii un'attività, ci sono alcune cose che devi fare per renderla ufficiale, come scegliere una struttura (ad esempio, fondare una S.r.l., una società unipersonale, una partnership, ecc.), registrare l'attività e ottenere i permessi e le licenze necessari. Questo vale anche per la tua presenza sul web. Le imprese che non sono proprietarie del proprio spazio online possono sembrare poco affidabili.

Se non possiedi il tuo nome di dominio personalizzato (www.lamiapiccolaimpresa.com), nonché gli indirizzi per i social media (@lamiapiccolaimpresa) su tutte le piattaforme social, la tua attività risulta vulnerabile. Altre imprese con nomi simili potrebbero ottenere il tuo dominio o gli indirizzi social e comparire tra i risultati delle ricerche online. Questo genera confusione e potrebbe portare i clienti a rivolgersi altrove.

Stabilire una presenza online è importante almeno tanto quanto registrare legalmente la tua impresa. Per mantenere una buona reputazione, devi avere il controllo di tutti gli aspetti digitali che potrebbero essere correlati alla tua attività.

Quando stai avviando un'impresa, assicurati di richiedere il tuo dominio personalizzato e prenota gli indirizzi social su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e Snapchat. Non devi rendere pubblici tutti i profili social ma, dato che sono di tua proprietà, puoi decidere come utilizzarli in diverse fasi del ciclo di vita della tua impresa. Essere proprietari della propria reputazione online è fondamentale per fare una buona impressione sui clienti. Seguendo questi passaggi preliminari potrai proteggere la tua marca prima che qualcun altro possa metterne a repentaglio il successo.

3. Errori di battitura e grammaticali

Anche gli scrittori più meticolosi fanno qualche errore di battitura, ma se refusi e strafalcioni grammaticali compaiono sul tuo sito web o nei tuoi post sui social media, ne risentiranno i contenuti pubblicati e, in definitiva, la tua attività. Gli errori di ortografia possono dare l'idea che non hai dedicato molto tempo o sforzo alla stesura del testo, e possono avere un effetto negativo sul valore del marchio. Rileggi il testo e chiedi anche a un'altra persona di controllarlo prima di pubblicarlo. Uno sguardo fresco permette di intercettare anche gli errori più piccoli che potrebbero sfuggirti. Se non disponi di tempo o risorse a sufficienza, prova a usare app o plugin per il browser gratuiti come Grammarly, che controllano automaticamente l'ortografia. Correggere gli errori nei testi prima di pubblicarli online può davvero influenzare il modo in cui le persone si fanno un'idea della tua impresa.

4. Usare un indirizzo e-mail personale per la tua attività

Se un cliente riceve un'e-mail di conferma o di benvenuto da un indirizzo e-mail personale (ad esempio, paolo.rossi@yahoo.com), la tua impresa non farà una buona impressione. Si tende a dubitare degli indirizzi e-mail personali utilizzati in contesti lavorativi, perché sembra strano e poco affidabile.

Se gestisci una piccola impresa, devi disporre di una serie di risorse di marketing professionali, che vanno dai biglietti da visita a un sito web e un indirizzo e-mail professionale (ad esempio, paolo@lamiaimpresa.com). Un indirizzo e-mail professionale dona credibilità alla tua presenza online e ti consente di presentare un'immagine coerente. Evita quindi di usare il tuo indirizzo e-mail personale per questioni di lavoro e crea un account specifico per le comunicazioni aziendali.

5. Non rispondere a commenti o recensioni

Dato che il 75% dei consumatori di piccole imprese considera importante leggere le recensioni online, non rispondere a commenti o recensioni potrebbe avere un impatto negativo sulla tua attività. Quando ricevi una recensione o un commento (positivo o negativo) su un post pubblicato sui social media, se non rispondi, comunicherai un'immagine poco professionale. I clienti vogliono interagire con le marche e spesso, quando si prendono il tempo necessario per scrivere un commento, si aspettano una risposta. Se non rispondi, darai l'impressione che la tua attività non sia interessata all'esperienza dei clienti. Potrebbe essere impossibile rispondere a tutti i commenti o le recensioni su internet, ma cerca di controllare siti come Yelp e Open Table, e imposta avvisi Google in modo da sapere quando la tua attività viene menzionata online. Dedica del tempo ogni giorno oppure ogni settimana a rispondere ai commenti. Ringraziando per una recensione positiva o fornendo informazioni aggiuntive per risolvere un problema, il tuo coinvolgimento attivo avrà un effetto positivo e la tua attività comunicherà un'immagine di professionalità e disponibilità, che sono due fattori importanti per qualsiasi impresa che desidera crescere.

6. Avere account social media pubblici ma non usarli

I social media sono importanti per la creazione di una marca solida, e dato che la maggior parte delle piattaforme offre account aziendali gratuiti, sono perfetti per promuovere la tua attività senza alcun costo extra. Tuttavia, non basta avere degli account sui social media per contribuire positivamente all'immagine della tua marca. I profili social dormienti o che non vengono mai usati comunicano un'immagine poco rassicurante e i clienti possono dubitare dell'integrità della tua impresa. Invece di attivare account su tutte le piattaforme social, rendi pubblici solo i profili che intendi utilizzare in maniera regolare. Potrai sempre rendere pubblici gli altri account quando vorrai espandere la tua presenza sui social media. Per usare i social a tuo vantaggio, stabilisci un calendario di pubblicazione che potrai rispettare; ad esempio, una volta o quattro volte al giorno. Gli utenti amano la coerenza e vogliono ricevere nuovi contenuti dai loro account preferiti. Soddisfali grazie a una programmazione regolare di pubblicazioni sui social media. Rispondendo attivamente a chi ti segue puoi dare un tocco umano alla tua marca e migliorare l'opinione che i clienti hanno della tua attività.

7. Profilo business locale non accurato

Le persone cercano costantemente nuove imprese online, e a influenzare la loro scelta o meno di visualizzare un sito web o chiamare un'attività sono i risultati di ricerca. Quando un'impresa riporta informazioni imprecise o non aggiornate nel proprio profilo business locale online (che contiene ragione sociale, indirizzo, numero di telefono e altri dettagli), comunica un messaggio negativo ai clienti, che potrebbero decidere di rivolgersi altrove.

È fondamentale che tutte le informazioni presenti online relative alla tua attività siano sempre corrette e aggiornate: solo così potrai guadagnarti la fiducia dei clienti. Per fortuna, non richiede troppo sforzo. Prima di tutto, registra la tua attività con Google. Dopodiché, puoi utilizzare dei servizi che inviano per conto tuoi i dati sulla tua impresa a svariati elenchi locali. Dovrai eseguire l'operazione una sola volta. Al resto, ci penseranno loro.

8. Offrire informazioni non aggiornate sul sito web

Proprio come per gli elenchi locali, se desideri comunicare un'immagine professionale online, non è accettabile offrire informazioni datate o incorrette sul tuo sito web. Quando le pagine delle imprese non sono aggiornate e contengono solo eventi passati, orari sbagliati e una data di copyright vecchia (ad esempio, © La mia impresa 2016), i visitatori hanno l'impressione che l'attività non si interessi della propria presenza online.

Per fortuna puoi modificare con facilità i contenuti del tuo sito web e mantenere una buona reputazione. Imposta dei promemoria settimanali o mensili per rivedere i contenuti del tuo sito web e controllare che non ci siano materiali datati o informazioni inaccurate. Ti ci vorranno solo pochi minuti, ma avrà un impatto positivo a lungo termine sui visitatori del sito e sulla tua presenza online in generale.

9. Il tuo sito web non è ottimizzato per i dispositivi mobili

È capitato a tutti: apri un sito web sullo smartphone o sul tablet e le immagini sono enormi (o non vengo visualizzate), devi far scorrere la pagina all'infinito e decidi di lasciar perdere. Quando un sito web non è ottimizzato per dispositivi mobili, risulta frustrante per i consumatori, e nessuno vuole contrariare i clienti potenziali e attuali.

Per offrire un'esperienza piacevole ai visitatori, crea un sito web formattato per la visualizzazione desktop e mobile. In questo modo il sito si adatterà al dispositivo e potrai mostrare ai visitatori che per te la loro esperienza è importante.

Se il termine "ottimizzazione per dispositivi mobili" ti fa venire il mal di testa, puoi utilizzare un editor per siti web che eseguirà automaticamente la formattazione adeguata. In questo modo, dovrai concentrarti solo sul fornire contenuti e immagini interessanti, e l'editor si occuperà degli aspetti tecnici. Oggigiorno, se vuoi comunicare un'immagine professionale e rispettabile, è sempre più importante che il tuo sito web abbia un aspetto coerente su tutti i dispositivi di visualizzazione utilizzati.

10. Immagini di scarsa qualità sul tuo sito web o profilo social

Viviamo in un mondo dominato dalle immagini, in cui il 90% delle informazioni viene trasmesso al cervello in forma visiva. È naturale, quindi, voler inserire immagini e fotografie nel design del tuo sito web e nei post pubblicati sui social media. Tuttavia, se le immagini sono sgranate, deformate o fuori contesto, potrebbero danneggiare la tua presenza online. Il cervello elabora le immagini 60.000 volte più velocemente rispetto al testo, perciò le persone vedono gli elementi visivi prima ancora di iniziare a leggere i contenuti. Se le immagini sembrano strane o fuori luogo, probabilmente gli utenti perderanno l'interesse prima ancora di leggere una sola parola.

Per mantenere alta l'attenzione dei visitatori del sito web e di chi ti segue sui social media, usa immagini di alta qualità nelle tue attività di web marketing. Questo non vuol dire che devi ingaggiare un fotografo e spendere un patrimonio per realizzare foto uniche. Ci sono tanti siti da cui puoi scaricare immagini gratis per la tua pagina web o i post sui social. Grazie a foto, vettori e grafiche di questo tipo, potrai includere delle immagini senza doverti preoccupare della qualità e della risoluzione. Sfrutta questi elementi visivi al massimo utilizzando il tipo di file giusto per il tuo sito web e le tue attività sui social media.

La tua presenza online ha un ruolo fondamentale nel contribuire al successo della tua impresa. Tieni a mente questi dieci consigli durante il lancio della tua attività oppure se desideri migliorare la tua reputazione online. Evita questi errori comuni e potrai comunicare un'immagine positiva e professionale della tua marca, nonché convertire i visitatori del tuo sito web in clienti.

Articoli correlati

Web marketing

Fai crescere il tuo business con strategie di marketing come il SEO, i social media e le e-mail.
Leggi tutto

Checklist per il web marketing

La nostra utile checklist ti aiuta a creare campagne di web marketing efficaci e pertinenti.
Leggi tutto