Non-designer’s guide to color

Come scegliere i colori del tuo brand con la teoria dei colori

Gradazione. Tinta. Tonalità.

Sono termini che hai già sentito ma non ricordi a cosa si riferiscono?

Oltre a ripassare la terminologia delle lezioni di arte, la teoria dei colori ti aiuta a scegliere i colori per il tuo brand che si adattano alla tua impresa e ti fanno distinguere dalla massa.

Quanto incidono i colori che scegli per la tua azienda sul riconoscimento del marchio?

Per capire meglio il concetto, l'agenzia di marketing Reboot ha creato dei loghi per cinque aziende fittizie e li ha mostrati ai partecipanti al loro studio. Dopo 10 minuti trascorsi a esaminare i diversi loghi, il 78% dei partecipanti ricordava il colore primario del logo e solo il 43% aveva memorizzato il nome dell'azienda.

Imparare a scegliere e combinare i colori ti permette di costruire un brand memorabile con sicurezza e competenza.

Per ripassare la teoria dei colori, inizia con un classico delle lezioni di arte.

Riscopri il cerchio cromatico

Conosciuto anche come cerchio cromatico o ruota dei colori, questo strumento è molto utile per individuare le diverse combinazioni di colori. E, con molte probabilità, questo concetto ti è stato spiegato anche a lezione di scienze.

Sir Isaac Newton sviluppò il primo diagramma circolare nel 1666 durante la sua ricerca sul comportamento della luce. Puntando un raggio di luce bianca attraverso un prisma ottico, Newton vide come questo si separava in un arcobaleno di colori. Gli scienziati avevano scoperto il fenomeno della rifrazione della luce ma pensavano che fosse la lente a colorare la luce. Puntando i raggi colorati su un ulteriore cristallo, Newton riuscì a ricomporli in luce bianca. Questo esperimento dimostrò per la prima volta come i colori fossero una caratteristica della luce stessa.

La ruota dei 12 colori era costituita da:

  • tre colori primari (rosso, giallo, blu)
  • tre colori secondari (creati unendo i colori primari: verde, arancione, viola)
  • sei colori terziari (creati con colori primari e secondari, come il verde-blu o il viola-rosso)

Comprendere i colori caldi e freddi per il tuo brand

Il cerchio cromatico rivela la differenza tra colori caldi e colori freddi.

Se si divide la ruota in due parti, un lato mostrerà i colori caldi: rosso, arancione, giallo e le variazioni di questi tre. Si tratta di colori intensi, energici e vivaci.

Dall'altro lato della ruota ci sono i colori freddi: verde, blu e viola intenso. Sono colori più tenui e che trasmettono un senso di calma e tranquillità.

Considerare le combinazioni tipiche dei colori è essenziale per scegliere i colori giusti per il tuo brand. I colori possono influenzare molto il modo in cui un brand viene percepito.

Colori freddi

Vuoi comunicare fiducia nella tua attività tramite i colori del brand?

Il blu è in genere associato a competenza e affidabilità, quindi uno schema di blu costituisce una scelta appropriata per le imprese come le istituzioni finanziarie o quelle di servizi per bambini o animali domestici. In breve, per qualsiasi attività che voglia mostrarsi affidabile e sicura.

Il verde è associato a natura, consapevolezza ambientale e sostenibilità. Inoltre, è legato alla primavera e alla rinascita, per cui è un'ottima opzione per le imprese che offrono servizi sanitari o educativi.

Colori caldi

Al contrario, i colori caldi come il rosso sono usati per comunicare passione o forza. Inoltre, il rosso stimola l'appetito e attira l'attenzione. Questa reazione attiva è spesso utilizzata dai brand per attrarre la clientela.

Stai facendo una svendita lampo per liberarti delle vecchie giacenze?

C'è un motivo se i cartelli con scritto SALDI sono spesso in rosso. Non passano inosservati.

L'arancione è un'ottima scelta se desideri comunicare semplicità, solarità e ottimismo. Invita le persone all'azione e crea un senso di entusiasmo.

Il giallo è un altro colore positivo che viene spesso utilizzato per attirare l'attenzione. Essendo associato al clima soleggiato, è una scelta comune tra le imprese che lavorano nel settore dei viaggi e del turismo.

Scegli le variazioni di colori per il brand

Ma al di là dei 12 colori sulla ruota, che dire di tutti gli altri?

Questo glossario delinea le variabili che creano lo spettro dei colori:

  • Tinta: un colore schiarito aggiungendo il bianco.
  • Sfumatura: un colore scurito aggiungendo il nero.
  • Tonalità: un colore attenuato aggiungendo il grigio.
  • Tonalità: un sinonimo di "colore".

  • Saturazione: l'intensità di un colore (i colori saturi sono più luminosi e intensi).
  • Desaturazione: colori che hanno meno pigmento e sono più attenuati.
  • Valore: si riferisce a quanto è chiaro o scuro un colore.
  • Colori neutri: nero, bianco e grigio.

Combina i colori del tuo brand

La palette di colori del tuo brand si estenderà in diversi punti di contatto nella tua impresa. Il logo dovrebbe includere uno o due colori, mentre ti occorrono altri colori per il sito web, la vetrina, i prodotti per il marketing e le uniformi del personale.

Le formule di colore offrono un modo infallibile per usare il cerchio cromatico di 12 parti e scegliere le combinazioni di colori perfette.

Non preoccuparti, non devi essere esperto di algebra per capire come funziona.

Ecco le formule di colore essenziali per iniziare:

  • Monocromatico - Scegli un colore dal cerchio cromatico e regola la saturazione e il valore per creare le variazioni del colore scelto.
  • Analogo - Scegli tre colori che sono fianco a fianco sul cerchio cromatico come base del tuo schema di colori. Per aggiungere varietà, regola la saturazione e il valore.
  • Colori complementari - Scegli due colori che sono opposti l'uno all'altro sul cerchio cromatico. Inizia con i due colori opposti e poi aggiungi varietà giocando con la saturazione e il valore.
  • Colori triadici - Scegli tre colori che sono uniformemente distanziati, in modo da formare un triangolo perfetto sulla ruota, e poi aggiungi varietà giocando con la saturazione e il valore.

Impara le regole per poi infrangerle

Un'altra cosa che senza dubbio ricordi ancora dai tempi della scuola: le regole sono fatte per essere infrante.

Dopo aver imparato le basi della teoria dei colori, usa le formule di colore appena descritte come punto di partenza per fare delle prove.

Lasciati ispirare dal mondo che ti circonda. I colori sono ovunque, nella natura, nella pubblicità, nell'arte. Le possibilità sono infinite. Scegli delle immagini che riflettono la personalità del tuo brand. Ad esempio, se la tua impresa lavora nel settore delle mountain bike, potresti cercare ispirazione nelle immagini legate allo sport o ai paesaggi di montagna.

Scegli 3 o 4 colori presenti nell'immagine di riferimento per comporre la palette di colori da usare per il tuo brand.

Combina il tutto

Ora che sei in possesso delle tecniche di base per la scelta dei colori per il tuo brand, eccoti alcuni elementi da considerare per poter perfezionare la palette di colori.

1. Attenzione ai colori che vibrano

Se accosti due colori dal valore troppo simile, potrebbero creare un effetto vibrante che fa sforzare la vista e rende il testo impossibile da leggere.

La soluzione?

Regola il contrasto dell'immagine abbassando la saturazione, la sfumatura o il valore.

2. Evita grandi aree di testo chiaro su sfondo scuro

Se devi inserire una grande quantità di testo, evita di piazzarlo su uno sfondo scuro. Il contrasto è spesso troppo alto e rende il testo difficile da leggere.

3. Scegli dei colori neutri per equilibrare il design

Usa colori neutri come il bianco, il nero e il grigio. Circondando i colori accesi con quelli neutri, il design sembrerà più equilibrato.

4. Usa il contrasto per mettere in evidenza le informazioni importanti

Usa il colore in modo selettivo per gli elementi che desideri evidenziare, come il logo e il nome della tua impresa.

5. Considera l'effetto dei colori del tuo brand sulle persone

Comprendendo le associazioni più comuni dei colori, puoi creare uno schema di colori che suscita determinate sensazioni, come quella di sicurezza e affidabilità.

6. Cerca ispirazione nel mondo intorno a te

I colori sono dappertutto: osserva le altre imprese, un'immagine con una tavolozza di colori accattivante o una tendenza nel campo della moda. Puoi trovare ispirazione ovunque.

7. Fai sempre riferimento al cerchio cromatico

Se non ti trovi bene con una palette presa in prestito da un'altra fonte, usa le formule sopra descritte per assicurarti che i colori scelti siano compatibili.

Vuoi saperne di più sui colori?

Abbiamo collaborato con la dottoressa Sally Augustin di Design With Science per creare questa infografica sulle associazioni di colori più comuni. Sally conta su una vasta esperienza nell'integrare informazioni scientifiche e sviluppare suggerimenti utili per la progettazione di luoghi, oggetti e servizi, in modo che concorrano a creare le esperienze cognitive, emozionali e fisiche desiderate.

Inoltre, ci piacerebbe vedere come prendono vita le tue creazioni con i colori. Esplora la teoria dei colori e condividi i tuoi esperimenti su Instagram usando l'hashtag #vistaprint.

Articoli correlati

10 regole d'oro per la creazione di biglietti da visita efficaci

Fai un'ottima prima impressione con le nostre linee guida utili e semplici da seguire.
Leggi tutto

Cinque suggerimenti utili per collaborare con un designer professionista

Scopri come aiutare un esperto di design a realizzare i tuoi sogni.
Leggi tutto

Inizia a fare acquisti