Passione. Perseveranza. Possibilità: Evan Georgopoulos di The Barber’s Den

Passione. Perseveranza. Possibilità. è una serie di Vistaprint che segue le gesta di piccoli imprenditori ambiziosi.

In questo episodio, Evan Georgopoulos, uno dei fondatori di The Barber’s Den, racconta come è passato dal tagliare i capelli agli amici dopo la scuola all'aprire una catena di negozi di barbiere di successo.

“Essere titolari di un'impresa richiede molto più tempo rispetto a un normale lavoro d’ufficio.”

Anche se ha iniziato da giovane, per passare dal tagliare i capelli degli amici dopo la scuola ad aprire tre botteghe di barbiere è servito molto lavoro.

Per prima cosa, Evan ha dovuto dominare l'arte delle forbici e del rasoio.

Imparare lezioni importanti

“The Barber’s Den è il progetto di tutta una vita, fin da quando ho iniziato a usare le forbici a 12 o 13 anni."

Anche se Evan ammette che quando ha iniziato i risultati non erano sempre perfetti.

“Uno dei primi tagli che ricordo era quello del famoso DJ Pauly D. Al tempo, tutti si tagliavano i capelli come lui. Era quasi un taglio a scodella. Anche un mio amico lo voleva. Allora gli ho detto: 'Nessun problema. Vieni qui da me e ti taglio i capelli.' Aveva 14 anni e doveva debuttare nella squadra di basket della scuola. Purtroppo il taglio di capelli era così pessimo che il pubblico si mise a gridare "Parrucchino! Parrucchino! Parrucchino!"

I capelli sono ricresciuti e l'amico di Evan (col tempo) l'ha perdonato. Grazie a questo tipo di fiducia, però, Evan ha potuto affinare le sue abilità... un elemento di cui oggi tiene conto nella gestione del suo team di collaboratori.

Migliorare le competenze

“Anche se un taglio di capelli è straordinario, quello che fa davvero la differenza è la personalità e il modo in cui crei un legame con le persone.”

Una serie di lavori nel settore del servizio assistenza clienti e della vendita al dettaglio ha permesso a Evan di rendersi conto di quanto sia importante comunicare con le persone.

Ha svolto diverse mansioni, dal commesso in un negozio di liquori fino a servire le vivande in ospedale, e grazie a queste esperienze ha imparato molto sulla gestione di clienti e colleghi.

“I lavori nel settore dei servizi e nei ristoranti ti permettono di imparare ad avere a che fare con la gente. Più riesci a relazionarti con le persone, maggiore sarà l'apporto positivo alle loro vite e il valore del taglio di capelli.”

Avviare l'attività

Evan ha aperto la sua prima bottega di barbiere a soli 22 anni: la stessa settimana in cui ha completato l'università.

“Avevo una laurea in economia, ma quali sono le alternative se non hai una tua attività? Puoi lavorare per un'azienda… ma io volevo lavorare per me stesso.”

Il suo primo locale aveva una sola poltrona da barbiere. Evan non ne era molto contento e sapeva che, se voleva far crescere la sua attività, doveva spostarsi in uno spazio più grande, in un'area più interessante.

Per fortuna, trovò un'alternativa che gli diede speranza e coraggio per continuare.

“Mentre tornavo a casa, ho trovato il posto adatto. In quel momento ho capito che la mia attività poteva funzionare e che non c'era alternativa.”

Far crescere l'attività

Dopo aver aperto due locali, Evan si rese conto che gli sarebbe servita una mano per gestire l'impresa.

Ed è qui che entra in scena Stephen Ferreira.

Stephen si unì a Evan dopo l'apertura del secondo locale. In passato aveva gestito un'etichetta discografica, per poi lavorare in un'altra bottega di barbiere.

“Secondo me, quando includi un'altra persona nella gestione dell'impresa puoi concentrarti non tanto su cosa vuoi fare, quanto piuttosto su quello che sai fare meglio, e puoi così definire i ruoli di ciascuno.”

Aiutare il team a svilupparsi

“Ci piace pensare che la nostra cultura sia basata sul superare i limiti e imparare nuove abilità.”

Evan e Stephen iniziarono a porre maggiore enfasi sull'educazione dei collaboratori e a offrire non solo tagli di capelli corti.

Stephen aggiunge: “Abbiamo iniziato a vedere online un sacco di tagli fantastici da posti come l'Inghilterra, ma non solo. Non offrivamo tagli di capelli lunghi, e io ed Evan ci siamo resi conto in fretta che dovevamo imparare nuovi stili e farli imparare anche al resto del team.”

Oggi Stephen ed Evan dedicano del tempo alla formazione, invitando altri professionisti per presentare nuovi stili che altri negozi generalmente non offrono. Aumentando il proprio repertorio, The Barber’s Den è in grado di attirare un gruppo variegato di clienti.

Stephen è talmente dedicato allo sviluppo del team che ora è il direttore della formazione a The Barber’s Den. Mentre Evan, oltre a gestire l'attività e tagliare capelli, offre servizi di consulenza sui prodotti per la cura dei capelli di Baxter California.

Rendere l'esperienza qualcosa di più di un semplice taglio di capelli

Quando si entra in The Barber’s Den si respira un'atmosfera decisamente originale. Ma anche accogliente.

“Quando i clienti entrano in negozio vogliamo che si sentano davvero parte della famiglia. Puoi andare a tagliarti i capelli in un sacco di posti, ma solo in pochi ti senti completamente a tuo agio.”

Evan e Stephen cercano di creare fin dall’ingresso un'atmosfera in grado di ispirare fiducia nei professionisti all'interno del locale.

“L'arredamento, la disposizione degli elementi nello spazio, ma anche la cultura del negozio, sono sempre in costante evoluzione.”

E il loro logo non passa di certo inosservato: un mix di tipografia vecchio stile e il profilo moderno di un leone.

“Il nostro marchio influisce molto sul nostro modo di operare e sulla percezione che gli altri hanno di noi. Siamo tutti degli individui creativi, e ognuno è diverso. A unirci c'è la nostra marca.”

Anche se prestano molta attenzione ai dettagli degli interni, alla musica e all'immagine del loro brand, non sottovalutano mai la lezione più importante che Evan ha imparato durante i suo lavori part-time: la qualità del servizio è fondamentale.

“I legami che creo continuano a crescere e svilupparsi. Ogni giorno imparo qualcosa di nuovo su me stesso quando parlo con le persone che si siedono su quella sedia.”

Articoli correlati

Passione. Perseveranza. Possibilità: Saffron & Rose Ice Cream

Il piccolo imprenditore Freddy Papen di Saffron & Rose Persian Ice Cream dà la sua opinione su come far crescere un'azienda di famiglia.
Leggi tutto

Passione. Perseveranza. Possibilità: Mustard Beetle Handmade

L’imprenditrice Elizabeth Jean Younce, proprietaria di Mustard Beetle Handmade, condivide la sua esperienza con l'avvio e la gestione di una piccola impresa.
Leggi tutto

Inizia a fare acquisti